Regulation of PhD activities

PROGRAMMA TRIENNALE

Primo Anno

Lo scopo principale del primo anno di dottorato consiste nell’acquisizione delle conoscenze di base necessarie allo svolgimento dell’attività di ricerca. Durante il primo anno lo studente di dottorato sceglie un argomento di ricerca tra quelli presenti nell’elenco delle attività del Dipartimento di Scienze Fisiche e Chimiche e partecipa ai seminari di Dipartimento. Di norma il Supervisore dell’attività di ricerca del dottorando viene scelto tra i membri dal Dipartimento di Scienze Fisiche e Chimiche anche se tale scelta non è obbligatoria. Lo studente sceglie i corsi da frequentare nell’ambito della offerta formativa didattica in funzione della sua specifica attività di ricerca e dei suoi particolari interessi scientifici. L’attività formativa didattica degli studenti di dottorato viene completata da altre attività quali partecipazione a scuole nazionali o internazionali per dottorandi e partecipazione a seminari e convegni.

Gli esami per i passaggi d’anno con il Collegio dei Docenti si svolgono nei mesi ottobre/novembre, il passaggio dell’esame consente allo studente di iscriversi al secondo anno di dottorato. L’esame consiste in una presentazione orale dell’attività di ricerca svolta durante il primo anno. Il Collegio ha il compito di verificare i progressi dell’attività del dottorando necessari per il proseguimento del suo programma di ricerca. La non ammissione nell’esame di passaggio d’anno comporta l’esclusione del candidato dal programma di Dottorato.

Secondo anno

Il secondo anno di Dottorato è dedicato al completamento della formazione dello studente e all’attività di ricerca finalizzata al lavoro di tesi. Gli esami per i passaggi d’anno con il Collegio dei Docenti si svolgono alla fine del mese di ottobre/all’inizio del mese di novembre, il passaggio dell’esame consente allo studente di iscriversi al terzo anno di dottorato. L’esame consiste in una presentazione orale dell’attività di ricerca svolta durante i primi due anni di attività. Il Collegio ha il compito di verificare i progressi dell’attività del dottorando necessari per il completamento del suo programma di ricerca. La non ammissione nell’esame di passaggio d’anno comporta l’esclusione del candidato dal programma di Dottorato.

Terzo anno

Il terzo anno di Dottorato è dedicato al completamento del lavoro di tesi. Alla fine del terzo anno, entro la fine del mese di settembre/all’inizio del mese di ottobre, lo studente deve inviare la tesi al Coordinatore. La tesi viene quindi spedita ai due valutatori esterni i quali dovranno inviare i loro giudizi entro la fine di ottobre. L’esame con il Collegio dei Docenti si svolge nel mese di novembre. L’esame consiste in una presentazione orale di circa 30 minuti dell’attività di ricerca svolta durante i tre anni. Il Collegio prepara una lettera di presentazione del dottorando che viene inviata alla Commissione dell’esame finale insieme ai giudizi dei valutatori esterni.
La prova di esame finale si svolge con la Commissione nominata dal Consiglio di Dipartimento di Chimica. 
Se uno dei valutatori non raccomanda l’ammissione del dottorando alla prova finale e richiede modifiche significative alla tesi di dottorato lo studente ha la possibilità di migliorare il lavoro di tesi nei successivi sei mesi. In tal caso la nuova versione della tesi viene inviata al Coordinatore e successivamente ai valutatori.