PLS 2017-2018

 (D.M. 1047/2017)

 

Periodo di attività 01/12/2018-31/12/2019

 

 

Il Piano Nazionale Lauree Scientifiche (PLS 2017-2018) è rivolto alle classi di laurea L-27 (Scienze e tecnologie chimiche), L-30 (Scienze e tecnologie fisiche), L-35 (Scienze matematiche), L-41 (Statistica), L-02 (Biotecnologie), L-13 (Scienze Biologiche), L-31 (Scienze e tecnologie informatiche), L-32 (Scienze naturali e ambientali), L-34 (Scienze Geologiche). I progetti sono presentati da reti di Università, con il coinvolgimento degli Istituti scolastici, dei docenti e delle imprese, relativamente ad azioni finalizzate a:

-          fornire un efficace orientamento alle iscrizioni ai Corsi nelle classi succitate, puntando anche a favorire un equilibrio di genere nelle immatricolazioni;

-          ridurre il tasso d'abbandono tra il primo e il secondo anno nel corso degli studi universitari attraverso l'innovazione di strumenti e metodologie didattiche;

-          iniziative di formazione indirizzate ai tutor per fornire loro gli strumenti di base necessari per l’identificazione delle difficolta e l’avviamento degli studenti verso le forme di sostegno più adatte;

-          predisposizione di materiale di supporto alle attività di tutorato, fruibile anche negli anni successivi in modo da facilitare una continuità di azione nel tempo;

-          sviluppo di azioni di monitoraggio per l’identificazione delle modalità più efficaci di tutorato;

-          consolidare la pratica del "laboratorio" per l'insegnamento delle scienze di base;

-          diffondere nelle scuole e negli Atenei le attività didattiche di autovalutazione e recupero, finalizzate al miglioramento della preparazione degli studenti relativamente alle conoscenze richieste all'ingresso dei corsi di laurea scientifici;

-          diffondere le opportunità di crescita professionale dei docenti di materie scientifiche in servizio nella Scuola secondaria di secondo grado.

 

Progetto per la Fisica (coordinatore per L’Aquila Prof. Luca Lozzi):

 

Azione 1 “Orientamento alle iscrizioni, favorendo l’equilibrio di genere”

Coordinatori Proff. Gianni Profeta e Luca Lozzi

 

Saranno proposti alle scuole seminari su diversi temi attuali di Fisica, da svolgersi presso le scuole stesse. In queste occasioni saranno inoltre presentate le attività didattiche previste nel Corso di Laurea in Fisica. Per favorire l’equilibrio di genere (negli ultimi 3 anni accademici il numero di studentesse immatricolate si è stabilizzato intorno al 30% del totale degli immatricolati, in linea con il dato nazionale per la stessa classe di Laurea) saranno invitate alcune Laureate in Fisica dell’Ateneo dell’Aquila, che hanno intrapreso carriere lavorative diverse da quelle tradizionali (scuola, Università e ricerca) raggiungendo livelli di vertice, a illustrare a studentesse (e a studenti) delle scuole superiori, la loro esperienza di donne in ambienti tradizionalmente maschili. Questi seminari saranno pubblicizzati sul sito di Ateneo e sui siti dell’Ufficio Scolastico Regionale e Provinciale.

 

 

Azione 2 “Riduzione dei tassi di abbandono”

Coordinatrice: Prof.ssa Paola Benassi

 

Saranno attivate 2 azioni: precorsi sulle conoscenze di base e supporto alle attività di laboratorio del primo anno del Corso di Laurea in Fisica. Per migliorare le conoscenze di base degli studenti che intraprendono gli studi previsti nel Corso di Laurea in Fisica saranno organizzate lezioni di recupero, principalmente di analisi e geometria, nelle settimane che precedono l’inizio delle lezioni e nelle prime settimane subito dopo l’inizio di queste, per aiutare gli studenti che hanno una preparazione non sufficiente. Inoltre saranno reclutati alcuni studenti senior (magistrali o dottorandi) che aiuteranno i docenti nei corsi di Laboratorio del primo anno a sviluppare semplici esperimenti che potranno aiutare gli studenti immatricolati a comprendere meglio la teoria presentata nelle lezioni frontali. Ci si aspetta che queste azioni possano aumentare il numero di CFU acquisiti nel primo anno di corso.

 

 

Azione 3 “Formazione, supporto e monitoraggio delle attività dei tutor”

Coordinatrice: Prof.ssa Alessandra Continenza

 

In collaborazione con gli altri programma PLS attivi presso l’Ateneo dell’Aquila sarà attivata una piattaforma per mettere in contatto i tutor (reclutati dall’Ateneo con altri fondi) di diverse discipline di base (Matematica, Fisica, Chimica, Biologia) con studenti che chiedono aiuto su argomenti relativi ai primi 2 anni dei diversi corsi di Laurea coinvolti. La piattaforma prevede un foglio elettronico in cui lo studente che chiede aiuto inserisce i propri dati (nel rispetto del trattamento dei dati personali) e i diversi tutor scelgono gli argomenti in base alle loro capacità e contattano i relativi studenti. Questa attività è stata già sperimentata con un buon successo nel PLS – Matematica (Tutorato amico) e verrà estesa alle altre materie. L’attività dei tutor sarà monitorata da referenti dei vari Corsi di Laurea.

 

 

Azione 4 “Laboratorio per l’insegnamento delle scienze di base”

Coordinatori: Proff. Gabriele Curci (laboratori) e Simone Paganelli (Olimpiadi)

 

Saranno proposti tre tipi di laboratori: laboratori tematici, laboratori didattici e preparazione alle Olimpiadi della Fisica.

Nei laboratori tematici saranno proposti alcuni argomenti (ad esempio sensoristica, meccanica, celle fotovoltaiche, rivelatori di muoni, modellistica..) a piccoli gruppi di studenti selezionati di alcune scuole superiori da svilupparsi in laboratorio con strumentazione a basso costo. Questi temi saranno prima proposti e sviluppati con i docenti delle scuole coinvolte che, successivamente, li riproporranno ai loro studenti, sia presso i laboratori dell’Ateneo che presso le rispettive scuole l’attività prevista. Questa includerà una prima parte di introduzione teorica all’argomento, la realizzazione dell’esperimento, l’analisi dei dati. Questa attività, insieme a quelle previste nell’azione 6, potrà essere considerato anche come formazione per insegnanti alle attività di laboratorio.

Continuerà come nel passato la messa a diposizione di classi degli ultimi anni delle scuole superiori di esperimenti didattici da far svolgere ai ragazzi presso un laboratorio didattico di Ateneo, sotto la supervisione di docenti universitari e tutor, insieme ai docenti accompagnatori della scuola.

 

Sarà infine riproposto un laboratorio per la preparazione alle Olimpiadi della Fisica, per studenti che hanno superato la fase di selezione del proprio istituto.

 

 

Azione 5 “Attività didattiche di autovalutazione”

 

Il Corso di Laurea in Fisica dell’Aquila prevede il test (obbligatorio) CISIA di autovalutazione per l’immatricolazione. Poiché è da diversi anni che questo test viene somministrato ai possibili immatricolati esiste una vasta casistica dei risultati passati. Pertanto si prevede di analizzare i risultati dei test svolti negli anni passati e inviarli agli insegnanti degli ultimi anni delle scuole superiori per informarli su quali sono gli argomenti sui quali gli studenti hanno le maggiori difficoltà, in vista di una immatricolazione ad un corso di laurea scientifico.

Questa attività verrà svolta in collaborazione con altri progetti PLS di Ateneo.

 

 

Azione 6 “Formazione insegnanti”

Coordinatore: Prof. Francesco Salamida

 

Saranno proposte due attività di formazione degli insegnanti. La prima, descritta nell’azione 4, prevede la realizzazione di esperimenti insieme ad insegnanti su alcuni temi. La seconda prevede la realizzazione di un corso di formazione sulla Fisica Moderna incentrata su alcuni argomenti importanti che saranno proposti agli insegnanti, sottolineando in particolare l’aspetto sperimentale (in particolare la possibilità di eseguire esperimenti a basso costo sugli argomenti proposti) ed evidenziando l’importanza delle sconoscenze acquisite nella vita moderna. Questo corso sarà proposto sulla piattaforma SOFIA e gli incontri con gli insegnanti saranno organizzati sia a L’Aquila che in una scuola di Pescara, per permettere una migliore fruizione agli insegnanti interessati.

 

 

PLS 2014-2016

(DM 976/2014)

Scopo del Piano:

 

-       mettere a sistema la pratica del "laboratorio" per l'insegnamento delle scienze di base, in particolare al fine dell'orientamento formativo degli studenti dell'ultimo triennio della Scuola secondaria di II grado;

-       aprire una nuova sperimentazione nelle Scuole e negli Atenei di attività didattiche di autovalutazione e recupero, finalizzate al miglioramento della preparazione degli studenti relativamente alle conoscenze richieste all'ingresso dei corsi di laurea scientifici, in collegamento con le verifiche e gli obblighi formativi aggiuntivi previsti dai corsi di laurea ai sensi dell'articolo 6, comma 1, del DM 270/04;

-       consolidare, sviluppare e mettere a sistema le opportunità di crescita professionale dei docenti di materie scientifiche in servizio nella Scuola secondaria di secondo grado, in relazione ai temi sopra indicati, che già si sono cominciate a realizzare attraverso le azioni del Piano Lauree Scientifiche;

-       ridurre il tasso d'abbandono tra il primo e il secondo anno nel corso degli studi universitari attraverso l'innovazione di strumenti e metodologie didattiche.

 

Presso l’Università degli Studi dell’Aquila i corsi di Laurea partecipanti: Biotecnologie, Scienze Biologiche, Scienze e Tecnologie Chimiche e dei Materiali, Fisica, Matematica

 

Progetto per la Fisica (coordinatore per L’Aquila Prof. Luca Lozzi):

 

Azione a: Attività 1.1: Percorsi integrativi – Laboratori PLS

Similmente ai passati anni scolastici sarà proposto ad alcuni istituti superiori della Regione Abruzzo di organizzare, congiuntamente con gli insegnanti, un percorso integrativo sulle scienze fisiche che si avvale di metodologie didattiche laboratoriali e una partecipazione attiva e critica degli alunni. Si cercherà inoltre di organizzare, insieme agli altri CdL coinvolti nel PLS di UNIVAQ, una scuola estiva sulle scienze, rivolta ad un numero selezionato di studenti.

 

Azione b: Attività 2.1: Preparazione ai test di ingresso dei Corsi di Laurea ad elevato contenuto Fisico-Matematico

Verranno proposti agli istituti scolastici della regione dei percorsi finalizzati alla comprensione delle conoscenze e competenze richieste per affrontare un corso di Laurea Universitario ad elevato contenuto Fisico-Matematico. Inoltre verranno organizzati incontri con gli studenti delle scuole superiori che parteciperanno alle fasi regionali e nazionali delle Olimpiadi della Fisica.

 

Azione c: Attività 3.1: Formazione insegnanti sulla Fisica Moderna

Sfruttando l'esperienza acquisita nell'A.A. 2014/15, su richiesta esplicita degli insegnanti, verranno organizzati degli incontri con insegnanti dei Licei della regione sulla Fisica Moderna strutturato in circa 8-10 incontri pomeridiani di 3 ore. Verrà enfatizzata l'importanza didattica dell'utilizzazione di esperimenti dimostrativi o eseguiti dagli studenti.

 

Azione d: Attività 4.1: Gruppi di Studio guidati e innovazione didattica

A partire dall'A.A. 2015/16 si intende istituire una nuova forma di tutoraggio sul modello degli “active learning tutorials” rivolto agli studenti del CdL Fisica divisi in gruppi di 4-5 studenti seguiti da un tutor dedicato. I 5-10 tutor necessari seguiranno un breve corso di formazione tenuto dal docente dell'insegnamento. I tutor interagiranno con gli studenti loro assegnati attraverso una piattaforma di e-learning, inviando compiti concordati con i docenti e verificandone l’esito. Inoltre potranno preparare dispense mirate, complete anche di animazioni e video.

 

A.A. 2017-2018

 

Azione a: Attività 1.1: Laboratori PLS

 

Sono state svolte attività di laboratorio con studenti delle scuole superiori della Regione. Gli esperimenti riguardano sia la meccanica che l’elettromagnetismo ed ottica. Oltre a queste attività, durante le quali gli studenti acquisiscono dei dati sperimentali che sono successivamente invitati a riportare su grafico per verificare leggi fisiche studiate sui libri, agli studenti possono essere mostrati tutta una serie di altri esperimenti dimostrativi.

 

Complessivamente hanno visitato i laboratori circa 400 studenti, provenienti da 5 scuole superiori della Regione, in 26 visite.

Al termine delle attività un sondaggio anonimo ha indicato che più del 90% degli studenti ha giudicato positiva o molto positiva l’esperienza.

 

 

Azione b: Attività 2.1: Preparazione ai test di ingresso dei Corsi di Laurea ad elevato contenuto Fisico-Matematico

 

Sono stati organizzati 4 incontri per gli studenti che hanno superato la fase di istituto delle Olimpiadi della Fisica e che intendevano prepararsi alla fase regionale. Sono stati invitati gli studenti di tutte le scuole della Regione che hanno aderito alle Olimpiadi.

Gli incontri, per agevolare lo spostamento dei ragazzi, si sono svolti sia presso il Liceo Scientifico “D’Ascanio” a Montesilvano (PE) che presso l’Università degli Studi dell’Aquila, polo di Coppito.

Docenti di Fisica dell’Università dell’Aquila hanno illustreranno diverse tipologie di problemi proposti ai concorrenti nelle edizioni precedenti. Al termine degli incontri è stato chiesto agli studenti di dare un giudizio (anonimo) sugli incontri svolti.

 

Azione c: Attività 3.1: Formazione insegnanti sulla Fisica Moderna

 

La formazione degli insegnanti è stata svolta in collegamento con le visite dei ragazzi nei laboratori, illustrando ai docenti delle classi che hanno visitato i laboratori le esperienze proposte, indicando i contenuti, gli obiettivi e i prerequisiti necessari per la comprensione e lo svolgimento delle esperienze. 

 

Azione d: Attività 4.1: Gruppi di Studio guidati e innovazione didattici

 

Sono state organizzate attività di tutoraggio per gli studenti dei primi 2 anni di CdL in Fisica per i corsi di base in Fisica (Meccanica e Termodinamica, Elettromagnetismo) e, in collaborazione con il CdL In Matematica, per i corsi di base di Matematica (Analisi 1, Geometria, Analisi 2), per ridurre il numero di studenti che abbandonano gli studi universitari ed aumentare il numero medio di CFU acquisiti dagli studenti nei primi anni di studio. Queste attività sono state svolte da Dottorandi e Assegnisti.

 

 

A.A. 2016-2017

 

Azione a: Attività 1.1: Laboratori PLS

 

Sono già state proposte delle attività di laboratorio con studenti delle scuole superiori della Regione. Gli esperimenti riguardano sia la meccanica che l’elettromagnetismo ed ottica. Oltre a queste attività, durante le quali gli studenti acquisiscono dei dati sperimentali che sono successivamente invitati a riportare su grafico per verificare leggi fisiche studiate sui libri, agli studenti possono essere mostrati tutta una serie di altri esperimenti dimostrativi.

 

Sono stati organizzati, in collaborazione con gli insegnanti di Matematica e Fisica, degli incontri sulla Fisica Moderna presso il Liceo Scientifico “A. Volta” di Francavilla-Ortona (CH), sede di Ortona, e il Liceo Scientifico “A. Einstein” di Teramo.

In questi incontri (4 ad Ortona e 3 a Teramo, ciascuno della durata di 3 ore) sono stati affrontati i seguenti argomenti:

o   Gli esperimenti di fine ‘800 - inizio ‘900 (corpo nero, effetto fotoelettrico e urto Compton) i cui risultati hanno mostrato la necessità di una nuova fisica;

o   Il modello di Bohr e i principi della meccanica quantistica.

 

 

Azione b: Attività 2.1: Preparazione ai test di ingresso dei Corsi di Laurea ad elevato contenuto Fisico-Matematico

 

Sono stati organizzati 4 incontri per gli studenti che hanno superato la fase di istituto delle Olimpiadi della Fisica e che vogliono prepararsi alla fase regionale (che si svolgerà il 16/02/2017). Sono stati invitati gli studenti di tutte le 22 scuole della Regione che hanno aderito alle Olimpiadi.

Quest’anno gli incontri, per agevolare lo spostamento dei ragazzi, si svolgeranno sia presso il Liceo Scientifico “D’Ascanio” a Montesilvano (PE) che presso l’Università degli Studi dell’Aquila, polo di Coppito, secondo il calendario pubblicato. Le scuole interessate sono invitate a inviare appena possibile la scheda di adesione.

Docenti di Fisica dell’Università dell’Aquila illustreranno diverse tipologie di problemi proposti ai concorrenti nelle edizioni precedenti. Al termine degli incontri sarà chiesto agli studenti di dare un giudizio (anonimo) sugli incontri svolti.

 

Azione c: Attività 3.1: Formazione insegnanti sulla Fisica Moderna

 

Sono stati organizzati degli incontri sulla Fisica Moderna rivolti principalmente, ma non esclusivamente, a Docenti di Matematica e/o Fisica delle Scuole Secondarie di 2° grado. Questi incontri si svolgeranno sia a L’Aquila, presso il polo di Coppito dell’Università, che a Pescara, presso il Liceo Scientifico “G. Galilei”. I docenti interessati possono inviare il modulo di adesione.

Al termine delle attività sarà chiesto ai partecipanti di compilare un questionario (anonimo) per dare un giudizio sull’attività svolta e suggerimenti per il futuro.

Ai docenti partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

 

Gli incontri avverranno presso:

 

Pescara: Liceo Scientifico “G. Galilei”, Aula Magna, via Vespucci 175, 65126 Pescara

 

L’Aquila: Dipartimento di Scienze Fisiche e Chimiche, Università degli Studi dell’Aquila, Via Vetoio, loc. Coppito, L’Aquila, Edificio “R. Ricamo” (Coppito 1), 1 piano, aula “Signorelli”

 

Calendario degli incontri

 

 

Incontri sulla Fisica Moderna

Data

Luogo

Docente

Argomento

10/01/2017

h. 15-18

L’Aquila

Prof. A. Filipponi

Il moto Browniano, esperimento dimostrativo e implicazioni per l'evidenza inconfutabile dell'esistenza degli atomi in una prospettiva storica.

25/01/2017

h. 15-18

L’Aquila

Prof. A. Filipponi

Gli esperimenti di scattering come metodo per comprendere la natura del bersaglio invisibile: analoghi classici e fenomeno dell'arcobaleno.

26/01/2017

h. 15-18

Pescara

Prof. A. Filipponi

Il moto Browniano, esperimento dimostrativo e implicazioni per l'evidenza inconfutabile dell'esistenza degli atomi in una prospettiva storica.

02/02/2017

h. 15-18

Pescara

Prof. A. Filipponi

Gli esperimenti di scattering come metodo per comprendere la natura del bersaglio invisibile: analoghi classici e fenomeno dell'arcobaleno.

07/02/2017

h. 15-18

L’Aquila

Prof. L. Lozzi

Dalla meccanica classica alla meccanica quantistica.

08/02/2017

h. 15-18

Pescara

14/02/2017

h. 15-18

L’Aquila

Prof. M. Nardone

Quantizzazione dei livelli e aspetti ondulatori in meccanica quantistica.

Bohr: il principio di corrispondenza e la quantizzazione dei livelli energetici

L'onda pilota di De Broglie e la funzione d'onda di Schroedinger

15/02/2017

h. 15-18

Pescara

21/02/2017

h. 15-18

L’Aquila

Prof. A. Filipponi

I modi normali di vibrazione di sistemi meccanici e l'analogia con problemi agli autovalori in Meccanica Quantistica

14/03/2017

h. 15-18

L’Aquila

Prof. L. Lozzi

Applicazione della meccanica quantistica alle nanotecnologie.

15/03/2017

h. 15-18

Pescara

Prof. A. Filipponi

I modi normali di vibrazione di sistemi meccanici e l'analogia con problemi agli autovalori in Meccanica Quantistica

21/03/2017

h. 15-18

L’Aquila

Prof. P. Carelli

Basse temperature, la storia, le innovazioni tecnologiche, l'elio superfluido: un liquido quantistico, orto e para idrogeno, tecniche principali.

22/03/2017

h. 15-18

Pescara

28/03/2017

h. 15-18

L’Aquila

Prof. P. Carelli

La superconduttività, la storia, le tappe fondamentali, proprietà quantistiche, i principali dispositivi e le applicazioni.

30/03/2017

h. 15-18

Pescara

Prof. F. Villante

La relatività ristretta: conseguenze in Fisica ed Astrofisica.

04/04/2017

h. 15-18

L’Aquila

07/04/2017

h. 15-18

L’Aquila

Prof. P. Carelli

La superconduttività, la storia, le tappe fondamentali, proprietà quantistiche, i principali dispositivi e le applicazioni.

20/04/2017

h. 15-18

L’Aquila

Prof. F. Villante

Elementi di Fisica Nucleare e Subnucleare: i nuclei, il modello standard, la ricerca in Fisica astroparticellare ai LNGS

09/05/2017

h. 15-18

L’Aquila

Prof. F. D’Orazio

Approccio ai concetti fondamentali della Fisica Quantistica mediante la trattazione fenomenologica e formale della polarizzazione della luce.

10/05/2017

h. 15-18

Pescara

Prof. F. Villante

Elementi di Fisica Nucleare e Subnucleare: i nuclei, il modello standard, la ricerca in Fisica astroparticellare ai LNGS

16/05/2017

h. 15-18

Pescara

Prof. F. D’Orazio

Approccio ai concetti fondamentali della Fisica Quantistica mediante la trattazione fenomenologica e formale della polarizzazione della luce.

22/05/2017

h. 15-18

Pescara

Prof. L. Lozzi

Applicazione della meccanica quantistica alle nanotecnologie.

 

Azione d: Attività 4.1: Gruppi di Studio guidati e innovazione didattici

 

Sono state organizzate attività di tutoraggio per gli studenti dei primi 2 anni di CdL in Fisica per i corsi di base in Fisica (Meccanica e Termodinamica, Elettromagnetismo) e, in collaborazione con il CdL In Matematica, per i corsi di base di Matematica (Analisi 1, Geometria, Analisi 2), per ridurre il numero di studenti che abbandonano gli studi universitari ed aumentare il numero medio di CFU acquisiti dagli studenti nei primi anni di studio. Queste attività saranno svolte da Dottorandi e Assegnisti.

 

 

 

A.A. 2015-2016

 

Azione a: Attività 1.1: Laboratori PLS

 

Sono stati organizzati degli incontri (4, per un totale di 12 ore) di laboratorio con studenti dei Licei Scientifici di Avezzano, L’Aquila e Pescara. Hanno partecipato complessivamente 30 studenti. Sono stati proposti esperimenti diversi (campo magnetico ed accelerazione utilizzando uno smartphone, misure di densità ed esperimenti di elettromagnetismo ed ottica).

 

 

Azione b: Attività 2.1: Preparazione ai test di ingresso dei Corsi di Laurea ad elevato contenuto Fisico-Matematico

 

Il Dipartimento di Scienze Fisiche e Chimiche ha aderito alla sessione anticipata delle prove di verifica di Con.Scienze (http://www.conscienze.it/test_v.asp), valide per l’accesso a molti Corsi di Laurea scientifici delle Università italiane. I test, che quest’anno prevedono problemi di Chimica, Fisica e Matematica, si svolgeranno presso l’Università degli Studi dell’Aquila, polo di Coppito, nei giorni 30, 31 Marzo, 1, 4, 5 Aprile 2016 in 2 turni (mattina e pomeriggio). Hanno aderito all’iniziativa 16 Scuole Superiori delle Regioni Abruzzo, Lazio e Marche, per un totale previsto di 300 studenti.

 

Sono stati organizzati 4 incontri per gli studenti che hanno superato la fase di istituto delle Olimpiadi della Fisica e che volevano prepararsi alla fase regionale (svoltasi il 16/02/2016). Sono stati invitati gli studenti di tutte le 22 scuole della Regione che hanno aderito alle Olimpiadi.

Ai 4 incontri, svoltisi presso l’Università degli Studi dell’Aquila, polo di Coppito, nei giorni 14, 21, 28 Gennaio e 4 Febbraio 2016 dalle ore 15 alle ore 18, hanno partecipato in totale 58 studenti, con una media di 46 studenti ad incontro, di 12 diverse scuole della Regione.

I Proff. Gabriele Curci e Simone Paganelli, del Dipartimento di Scienze Fisiche e Chimiche, hanno illustrato diverse tipologie di problemi proposti ai concorrenti nelle edizioni precedenti. Al termine degli incontri è stato chiesto agli studenti di dare un giudizio (anonimo) sugli incontri svolti. Su 37 partecipanti oltre l’80% ha espresso un giudizio positivo o molto positivo sull’iniziativa.

 

Azione c: Attività 3.1: Formazione insegnanti sulla Fisica Moderna

 

Sono stati organizzati degli incontri sulla Fisica Moderna rivolti principalmente, ma non esclusivamente, a Docenti di Matematica e/o Fisica delle Scuole Secondarie di 2° grado. Questi incontri si sono svolti a L’Aquila, presso il polo di Coppito dell’Università, e a Pescara, presso il Liceo Scientifico “G. Galilei”, secondo i calendari di seguito riportati. A questa iniziativa hanno partecipato circa 130 docenti provenienti da più di 40 Scuole della Regione Abruzzo e da Rieti. 

Al termine delle attività è stato chiesto ai partecipanti di compilare un questionario (anonimo) per dare un giudizio sull’attività svolta e suggerimenti per il futuro.

 

Disciplina: Fisica

Titolo: Incontri sulla Fisica Moderna

Sede: L’Aquila, Università degli Studi

Tema

Docenti

Data

ora

La prima evidenza inconfutabile dell'esistenza degli atomi: fenomenologia del moto Browniano e implicazioni fisiche.

Prof. Adriano Filipponi

Mercoledì 02/03/2016

15.00-18.00

Gli esperimenti di scattering come metodo per comprendere la natura del bersaglio invisibile: analoghi classici e fenomeno dell'arcobaleno.

Prof. Adriano Filipponi

Mercoledì 09/03/2016

15.00-18.00

I quanti: corpo nero, effetto fotoelettrico, Compton

Prof. Luca Lozzi

Martedì

22/03/2016

15.00-18.00

I livelli: L'atomo di Bohr, il dualismo onda-particella di De Broglie, il principio di corrispondenza. (approfondimenti: l’atomo, la quantizzazione)

Prof. Michele Nardone

Martedì

05/04/2016

15.00-18.00

Analogie e differenze fra gli autostati di un sistema quantistico e i modi normali di vibrazione di una corda/membrana. 

Prof. Adriano Filipponi

Mercoledì 13/04/2016

15.00-18.00

Applicazione della meccanica quantistica alle nanotecnologie.

Prof. Luca Lozzi

Martedì

19/04/2016

15.00-18.00

Teoria della relatività ristretta.

Prof. Michele Nardone

Martedì

26/04/2016

15.00-18.00

Conseguenze della relatività ristretta nella fisica delle particelle elementari.

Prof. Francesco Villante

Martedì

03/05/2016

15.00-18.00

L'interpretazione energetica dei fenomeni nucleari: equivalenza massa-energia ed esempi nella fisica e l'astrofisica. 

Prof. Francesco Villante

Martedì

17/05/2016

15.00-18.00

 

 

Disciplina: Fisica

Titolo: Incontri sulla Fisica Moderna

Sede: Pescara, Liceo Scientifico “G. Galilei”

Tema

Docenti

Data

ora

I quanti: corpo nero, effetto fotoelettrico, Compton

Prof. Luca Lozzi

Martedì

08/03/2016

15.00-18.00

I livelli: L'atomo di Bohr, il dualismo onda-particella di De Broglie, il principio di corrispondenza. (approfondimenti: l’atomo, la quantizzazione)

Prof. Michele Nardone

Martedì

23/03/2016

15.00-18.00

Applicazione della meccanica quantistica alle nanotecnologie.

Prof. Luca Lozzi

Martedì

05/04/2016

15.00-18.00

Teoria della relatività ristretta.

Prof. Michele Nardone

Martedì

19/04/2016

15.00-18.00

Conseguenze della relatività ristretta nella fisica delle particelle elementari.

Prof. Francesco Villante

Martedì

26/04/2016

15.00-18.00

L'interpretazione energetica dei fenomeni nucleari: equivalenza massa-energia ed esempi nella fisica e l'astrofisica. 

Prof. Francesco Villante

Martedì

10/05/2016

15.00-18.00

 

Azione d: Attività 4.1: Gruppi di Studio guidati e innovazione didattica

 

Sono state organizzate attività di tutoraggio per gli studenti dei primi 2 anni di CdL in Fisica per i corsi di base in Fisica (Meccanica e Termodinamica, Elettromagnetismo) e, in collaborazione con il CdL In Matematica, per i corsi di base di Matematica (Analisi 1, Geometria, Analisi 2). Queste attività sono state svolte da Dottorandi e Assegnisti.

 

 

 

PLS 2010-2014

 

Coordinatore per la Fisica a L’Aquila Prof. Adriano Filipponi

 

A.A. 2014-2015

 

Corso di Laurea in Fisica

Moduli di Formazione Docenti

Modulo n. 2: La meccanica Quantistica e le applicazioni tecnologiche

 

Disciplina: Fisica

Titolo: La meccanica quantistica e le applicazioni tecnologiche

Sede: Pescara  ITIS “A. Volta”

Tema

Docenti

Data

ora

Dalla meccanica classica alla meccanica quantistica

Prof. Luca Lozzi

Mercoledì

21 gennaio 2015

15,30- 18,30

Rutherford, Bohr, principio di corrsipondenza, De Broglie

Prof. Michele Nardone

Mercoledì

28 gennaio 2015

15,30- 18,30

La quantizzazione

Prof. Adriano Filipponi

Mercoledì

18 febbraio 2015

15,30- 18,30

La meccanica quantistica e le nanotecnologie

Prof. Luca Lozzi

Mercoledì

25 febbraio 2015

15,30- 18,30

 

Il calendario degli incontri di fisica lo trovate su questo sito

 

 

 

PLS 2005-2009

 

Corso di Laurea in Fisica

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università, e della Ricerca (MIUR) nel giugno del 2005 ha bandito il Progetto "Lauree Scientifiche" volto a far conoscere agli studenti delle scuole superiori i corsi di Laurea "Scientifici" che negli ultimi anni stanno soffrendo di una drastica riduzione di iscritti (Chimica, Fisica, Matematica, Scienza dei Materiali).

 

Il Corso di Laurea in Fisica ha aderito al progetto, presentando un programma con tre azioni:

1.  realizzazione di un laboratorio didattico aperto agli studenti delle scuole secondarie superiori;

2.  incontri con insegnanti di Fisica delle scuole secondarie superiori;

3.  offerta di stage per alcuni studenti delle scuole secondarie superiori presso imprese ed enti di ricerca

 

Il progetto biennale ha ottenuto i seguenti finanziamenti:

 

MIUR € 49.535

INFN € 6.000

Dipartimento di Fisica € 5.000

CETEMS € 4.000

Fondazione Micron € 2.000

 

A.A. 2006-2007

 

Per il secondo anno (anno scolastico 2006/2007) hanno aderito un numero maggiore di scuole:

 

Liceo Scientifico "A. Bafile", L'Aquila

Liceo Tecnologico, c/o ITIS "A. Di Savoia", L'Aquila

Liceo Scientifico "A. Einstein", Teramo

Liceo Scientifico "G. Galilei", Lanciano (CH)

Liceo Scientifico "G. Galilei", Pescara

Liceo Scientifico "L. Da Vinci", Pescara.

Quest'anno saranno attivate tutte e tre le azioni previste.

-          è stato riproposto il laboratorio aperto alle scuole che hanno aderito al progetto ed è stato ampliato il numero delle esperienze proposte;

-          sono stati organizzati incontri con i docenti delle scuole coinvolte nel progetto per presentare le attività di laboratorio;

-          saranno offerti stage a studenti delle scuole superiori.

 

 

A.A. 2005-2006

 

Per il primo anno (A.S. 2005/2006) hanno aderito al progetto5 scuole secondari superiori abruzzesi:

 

Liceo Scientifico "A. Bafile", L'Aquila

Liceo Tecnologico, c/o ITIS "A. Di Savoia", L'Aquila

Liceo Scientifico "A. Einstein", Teramo

Liceo Scientifico "G. Galilei", Lanciano (CH)

Liceo Scientifico "L. Da Vinci", Pescara

 

Nel primo anno sono state attivate le azioni 1 e 3 azioni, cioè l'apertura del laboratorio didattico e l'offerta di stage per studenti:

- è stato attivato un laboratorio didattico presso il Dipartimento di Fisica, dove sono state preparate circa 20 esperienze, ed è stato frequentato da circa 150 studenti delle scuole coinvolte

- il Dipartimento di Fisica ha finanziato 2 borse di studio  per la "Gran Sasso - Princeton Summer School 2006", organizzata dai Laboratori Nazionali del Gran Sasso.

 

Inoltre sono stati svolti seminari su diversi argomenti di Fisica presso alcune scuole superiori abruzzesi.

 

Nell'ambito del progetto la SIF ha bandito 43 borse di studio per immatricolati nei corsi di Laurea in Fisica per l'AA 2006-2007, una delle quali riservata per l'immatricolazione al Corso di Laurea in Fisica dell'Università degli Studi dell'Aquila. Scadenza 1 settembre 2006. Scarica il bando .pdf